Caratteristiche del Corso

Piano di Studio A.A. 2016/2017

Requisiti e modalità di ammissione:

Per essere ammessi al Corso di Laurea è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.
È previsto un TEST di valutazione non selettivo, finalizzato ad accertare le conoscenze pregresse dello studente, con particolare riferimento alle abilità matematiche, fisiche e chimiche. Il TEST è nazionale ed è organizzato dal CISIA, in collaborazione con le varie sedi universitarie. La partecipazione al TEST è obbligatoria ai fini della successiva immatricolazione. Gli studenti che non hanno partecipato al TEST CISIA di Scienze in presenza c/o il Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell'Università degli Studi del Sannio o c/o altri Atenei consorziati CISIA per il medesimo TEST, non potranno successivamente immatricolarsi salvo gli eventuali casi di esonero previsti dalle "Norme di Accesso ai Corsi di Laurea in Biotecnologie e Scienze Biologiche" che per ciascun Anno Accademico vengono deliberate dal Consiglio di Dipartimento.

La prova di ammissione consisterà nella soluzione di 75 quesiti a risposta multipla, di cui una sola esatta tra quelle indicate, da affrontare in complessive 2 ore e 25 minuti suddivise nelle seguenti aree:

Linguaggio Matematico di base: 20 quesiti in 60 minuti;

Biologia: 15 quesiti in 15 minuti;

Chimica: 15 quesiti in 20 minuti;

Fisica: 15 quesiti in 30 minuti;

Comprensione del testo: 2 brani per un totale di 10 quesiti (5 per ciascun brano) in 20 minuti di tempo.

I quesiti proposti sono suddivisi in più sezioni tematiche in successione fra di loro secondo un ordine preciso. Per affrontare ciascuna sezione è concesso un tempo prestabilito sopra indicato, facilmente controllabile in aula mediante il colore delle pagine di stampa,diversi per ciascuna sezione. Scaduto il tempo previsto per ciascuna sezione su deve obbligatoriamente passare alla sezione successiva.

Ulteriori informazioni ed approfondimenti sono contenuti sul sito:

http://www.testingressoscienze.org, all'interno del quale è anche possibile prendere visione dei TEST CISIA di Scienze.

Per gli studenti con accertate carenze in Matematica Chimica e Fisica, saranno previste attività di supporto secondo le modalità definite con delibera del Consiglio del Dipartimento di Scienze e Tecnologie.


Procedure e termini di immatricolazione

Per le procedure e i termini di immatricolazione consultare il link seguente:

http://www.unisannio.it/studenti/immatricolazioni.html

Organizzazione del Corso
Il percorso formativo si propone di garantire l'acquisizione di solide conoscenze negli ambiti culturali della biologia di base tali da consentire sia il proseguimento degli studi indirizzandosi verso aspetti specifici della Biologia sia l'accesso al mondo del lavoro in ruoli tecnico-esecutivi.
Obiettivi del percorso formativo sono l'acquisizione da parte dello studente di:
• conoscenza delle discipline scientifiche di base (matematiche, fisiche e chimiche), finalizzata all'applicazione alle scienze della vita; abilità nell'uso del mezzo informatico ai fini del reperimento, organizzazione e analisi dell'informazione scientifica;
• conoscenze negli ambiti morfologico, funzionale e molecolare della biologia attuale;
• rigore metodologico nella raccolta dei dati ed autonomia di giudizio nella loro interpretazione;
• capacità di comunicazione in termini di: a) conoscenza dell'italiano e di una lingua straniera della Comunità Europea (preferibilmente l'Inglese) in forma scritta e orale, con particolare riferimento al linguaggio tecnico specifico della disciplina; b) capacità di organizzare e presentare dati scientifici; c) capacità di trasferire informazione e di lavorare in gruppo;
• capacità di apprendere in termini di padronanza del metodo di studio, di abilità nella raccolta dell'informazione bibliografica e nell'utilizzo delle banche dati.
Per raggiungere questi obiettivi formativi, durante il primo anno la maggior parte dei crediti sarà assegnata a settori scientifici-disciplinari di matematica, chimica, fisica, informatica la cui conoscenza è propedeutica all'acquisizione di competenze strettamente biologiche. Queste ultime comprenderanno lo studio degli organismi animali e vegetali e dei microrganismi con approccio interdisciplinare di tipo biochimico, biomolecolare, morfologico, fisiologico, genetico ed ecologico.
Allo scopo di assicurare una preparazione pratica ed applicativa, essenziale per la formazione di un biologo, sono previste esercitazioni in aula ed attività di laboratorio per non meno di 20 CFU complessivi. Inoltre, il Corso di Laurea prevede attività esterne come tirocini formativi presso aziende, enti pubblici e laboratori, e/o stages presso Università italiane ed estere anche nel quadro di accordi internazionali. L'Ordinamento Didattico del Corso di Studio e l'Offerta Formativa saranno tali da consentire agli studenti che lo vogliono, di seguire percorsi formativi nei quali sia presente un'adeguata quantità di crediti in settori affini ed integrativi che non sono già caratterizzanti.
La preparazione fornita dal corso di studio, primariamente destinata al prosieguo con una LM, fornisce, tuttavia, gli elementi di base per l'inserimento immediato nel mondo del lavoro con mansioni esecutive.

 

Sbocchi Occupazionali

Si intende formare una figura professionale che abbia acquisito conoscenze teorico-pratiche di base relativamente ai processi biologici a livello molecolare, sopramolecolare, cellulare in ambito microbico, vegetale ed animale fino all'uomo.

Funzione in un contesto di lavoro:

La professione di biologo trova collocazione in diversi ambiti lavorativi, avendo particolari competenze trasversali. Le funzioni del biologo possono spaziare dal campo animale a quello botanico, dagli studi nutrizionali a quelli microbiologici ed analitici. Le competenze sono molteplici e possono essere così ripartite:

• conoscenza di base dei diversi settori delle scienze biologiche

• conoscenze metodologiche e tecnologiche multidisciplinari per l’indagine biologica

• abilità operative e applicative in ambito biologico, con particolare riferimento a procedure tecniche di analisi biologiche ad ampio spettro finalizzate ad attività di ricerca, monitoraggio e controllo.

Competenze associate alla funzione:

I principali sbocchi occupazionali previsti per il biologo sono attività professionali e tecniche in diversi ambiti di applicazione quali attività produttive e tecnologiche di laboratori (bio-sanitario, industriale, veterinario, alimentare e biotecnologico, enti pubblici e privati di ricerca e di servizi) e servizi a livello di analisi, controllo e gestione. Il biologo può trovare collocazione in tutti quei campi pubblici e privati dove si debbano classificare, gestire ed utilizzare organismi viventi e loro costituenti e gestire il rapporto tra sviluppo e qualità dell'ambiente; negli studi professionali multidisciplinari impegnati nei campi della valutazione di impatto ambientale, della elaborazione di progetti per la conservazione e per il ripristino dell'ambiente e della biodiversità e per la sicurezza biologica.

Sbocchi occupazionali:

Il corso di laurea tende non solo a fornire la preparazione di base per la prosecuzione degli studi nella Classe LM-6 ma consente al laureato di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro operando in equipe ed in autonomia. Competenze professionali e tecniche sono richieste nei seguenti ambiti occupazionali: analisi e controllo nella produzione bio-sanitaria, biotecnologica, industriale zootecnica, agro-alimentare, florovivaistica, farmaceutica etc., enti pubblici e privati di ricerca e di servizi nella gestione dell’ambiente e della salute pubblica, studi professionali multidisciplinari impegnati nei campi della valutazione di impatto ambientale, progettazione per il ripristino dell'ambiente e della biodiversità, in tutti quei campi, pubblici e privati, dove si debbano classificare, gestire ed utilizzare organismi viventi e loro costituenti, e gestire il rapporto tra sviluppo e qualità dell'ambiente. La figura professionale di biologo è riconosciuta e tutelata da uno specifico Albo Professionale. Per il laureato di I livello è prevista l’iscrizione all'Albo B dell'Ordine Nazionale dei Biologi (Biologo junior) previo superamento di un Esame di Stato secondo quanto previsto dal DPR 328/01.

Il Corso prepara alla professione di (ISTAT):

  1. Biologi e professioni assimilate - (2.3.1.1.1)
  2. Biochimici - (2.3.1.1.2)
  3. Botanici - (2.3.1.1.5)
  4. Zoologi - (2.3.1.1.6)
  5. Ecologi - (2.3.1.1.7)

Tirocinio Formativo
Il tirocinio formativo e di orientamento o stage è un’attività formativa che consiste nello svolgimento di un breve periodo di lavoro presso un’azienda o un ente esterno convenzionato con l’Università del Sannio; esso rientra nelle attività previste dai Piani di Studio dei Corsi del Dipartimento di Scienze e Tecnologie ed ha come obiettivo quello di consentire agli studenti di entrare in contatto con il mondo del lavoro e di completare la propria formazione universitaria con un'esperienza di carattere pratico. Il tirocinio consente inoltre di verificare l’applicazione pratica delle nozioni teoriche acquisite nel proprio percorso formativo e di conoscere un contesto organizzativo aziendale dove sperimentare una specifica attività lavorativa.
Il link al quale collegarsi per eventuali informazioni:
http://www.orientamento.unisannio.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=25

Prova Finale
La prova finale per il conseguimento del titolo di studio ha l'obiettivo di verificare il lavoro svolto e le capacità di comunicare del candidato. Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano di studi. La prova finale per il conseguimento del titolo di studio consiste nella discussione di un elaborato scritto preparato dallo studente sotto la guida di un docente tutore. Per quanto non previsto dal presente Ordinamento, si fa riferimento al Regolamento Didattico di Ateneo e alla legislazione vigente.

La prova finale per il conseguimento della Laurea in Scienze Biologiche (classe L-13) consiste nella presentazione orale, in seduta pubblica, preferibilmente corredata dalla proiezione di diapositive, di un elaborato, redatto dallo studente con la supervisione di un docente con la funzione di relatore. La presentazione si svolge al cospetto della commissione di laurea, nominata dal Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie, e descrive l'esperienza del laureando condotta presso un laboratorio in ambito biologico, ovvero i risultati di una ricerca bibliografica su argomenti di carattere biologico.

Dipartimento di Scienze e Tecnologie

  • ✎ via Port'Arsa, 11 82100 Benevento
  • ☏ +39.0824.30.51.70-Segreteria della Direzione (Gabinetto Direttore)
  • ☏ +39.0824.30.51.09-Segreteria della Direzione (tirocini, tesi)
  • ☏ +39.0824.30.51.29/19-Ufficio Didattico (test, esami, immatricolazioni)
  • ☏ +39.0824.30.51.36/28/08-Ufficio Laboratori e Supporto Didattico
  • ☏ +39.0824.30.51.22-Segreteria Amministrativa
  • ☏ +39.0824.30.51.44-Segretario Amministrativo
  • ☎ +39-0824.23013 (fax)
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PEC)
  • come raggiungerci