Caratteristiche del Corso

Istituito in seguito ad una convenzione tra le Università degli studi di Bari, di Foggia, di Napoli Federico II e del Sannio di Benevento e la Biogem s.c.a r.l. di Ariano Irpino (AV), il Corso di Laurea fornisce una solida preparazione teorica insieme ad una formazione di tipo applicativo sui sistemi biologici a livello cellulare e molecolare.
Questo percorso è mirato alla formazione di una figura professionale per:

  • la pianificazione, organizzazione e coordinamento di attività di ricerca di base ed industriale;
  • la individuazione, validazione ed attuazione di protocolli di diagnostica molecolare e genetica avanzata;
  • lo sviluppo di processi biotecnologici applicati alla medicina, al settore farmaceutico convenzionale e dei biofarmaci innovativi;

Il Corso di Laurea comprende insegnamenti essenziali mirati ad una specifica preparazione nei settori delle metodologie e tecnologie avanzate di biochimica, biotecnologie molecolari, ingegneria genetica, bioinformatica, fisiologia e farmacologia.
Gli studenti acquisiranno nuove conoscenze, particolarmente rivolte alla capacità di utilizzare gli strumenti biotecnologici più innovativi, comprendenti le piattaforme tipiche dell'ingegneria genetica, le tecnologie cellulari e della genomica, trascrittomica e della proteomica con aspetti di regolamentazione e bioetica. La laurea in Scienze e Tecnologie Genetiche costituirà un riferimento per il territorio nel campo delle applicazioni all'ambiente ed allo sviluppo industriale.

Il Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Genetiche è peculiare perchè offre agli studenti la frequentazione intensiva di laboratori avanzati di ricerca biotecnologica con lo scopo di formare competenze solide e di livello professionale nella ricerca scientifica.
Il Corso di Studio è ad accesso programmato attraverso una prova di selezione.
L’inserimento di attività di laboratorio nel carico didattico di ogni insegnamento e l'espletamento di attività di laboratorio aggiuntive sotto la guida di ricercatori e personale di Biogem ha la finalità di fornire allo studente gli strumenti per attendere alla preparazione della tesi di laurea con una sicura autonomia sperimentale e, quindi, affrontare e svolgere una tesi di ricerca.

Ammissione al corso

Il Corso è ad accesso programmato per assicurare il rapporto più funzionale tra studenti e disponibilità di docenti, ricercatori, spazi ed attrezzature di laboratorio, progetti di ricerca;
l'accesso al corso di 10 studenti avviene attraverso una prova di selezione che prevede l'accesso alla graduatoria dei vincitori solo dei candidati che risultano idonei. Alla selezione possono partecipare:

  • Coloro che siano in possesso di una Laurea Triennale in Biotecnologie (L2) o in Scienze Biologiche (L13), o di altra laurea appartenente alle predette classi, ovvero di altro titolo riconosciuto equipollente in base alla normativa vigente, ovvero di corsi di studio affini;
  • coloro che, pur non essendo ancora in possesso di una delle Lauree suddette, prevedono di conseguirle entro il 31 dicembre 2014 e di concludere, entro il 31 ottobre 2014, tutti gli esami. In questo caso la successiva immatricolazione, in caso di superamento delle prove di accesso, sarà subordinata al verificarsi dei presupposti suindicati;
  • coloro i quali abbiano acquisito un titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo

La prova deve essere necessariamente sostenuta anche dagli studenti che intendano effettuare un trasferimento da altra istituzione universitaria, ovvero un passaggio di corso, ovvero una seconda iscrizione.

Organizzazione del corso

Il Corso di Laurea si propone come obiettivo educativo la formazione di figure professionali in grado di svolgere ruoli di elevata responsabilità nella ricerca, nell'applicazione e sviluppo di biotecnologie molecolari innovative e nella progettazione e gestione di sistemi biotecnologici.
Le attività didattiche previste nell'ordinamento del Corso di Laurea delineano laureati dotati di profonda cultura biomedica, concernente i rapporti tra struttura e funzione degli acidi nucleici, biomolecole e biosistemi operanti a livello cellulare, tissutale e dell'organismo umano ed animale in condizioni fisiologiche e patologiche, con approfondite conoscenze biotecnologiche acquisite anche sulla base di una solida esperienza pratica di laboratorio.
Le conoscenze acquisite attraverso le specifiche discipline previste per il corso di laurea permettono ai laureati magistrali di:

  • Condurre, organizzare e coordinare attività di laboratorio per ricerche o per indagini diagnostiche avanzate richiedenti l'uso di metodologie biotecnologiche come la manipolazione di acidi nucleici, cellule e di materiali biotecnologici.
    In particolare, essi avranno elevata padronanza delle tecnologie oggi disponibili per la generazione e lo studio di modelli animali di malattie umane.
  • Coadiuvare le strutture sanitarie nelle azioni diagnostiche e terapeutiche.
  • Avere elevata familiarità con i principi del disegno sperimentale su sistemi biologici;
  • Avere buona conoscenza dei concetti e degli strumenti della biostatistica necessari per una corretta analisi dei dati emergenti da prove sperimentali e per una corretta interpretazione dei risultati pubblicati in letteratura;
  • Avere padronanza delle metodologie bio-informatiche per l'accesso a banche di interesse biologico in campo biomedico.
  • Conoscere gli aspetti giuridici delle biotecnologie, con particolare riferimento ai temi della valorizzazione della proprietà intellettuale, della gestione aziendale, della legislazione, della bioetica e della comunicazione.

Sbocchi occupazionali

La preparazione acquisita con la Laurea in Scienze e Tecnologie Genetiche consente sbocchi occupazionali come:

  • Sperimentatore in campo biomedico
  • Operatore nel settore della diagnostica molecolare avanzata
  • Sperimentatore/operatore nel campo delle biotecnologie mediche
  • Sperimentatore/operatore nel campo delle biotecnologie farmaceutiche
  • Consulente nei programmi di sviluppo e sorveglianza delle biotecnologie per gli aspetti etici, tecnici, giuridici

Il possesso della Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche dà diritto, previo il superamento dell'esame di stato, all'iscrizione all'Albo professionale dei Biologi (DM n.328 del 05/06/2001, pubblicato sulla GU del 17/08/2001).
Per quanto riguarda l’accesso al mondo del lavoro la figura del biotecnologo può essere classificata dall’ISTAT tra:

  • Biologi e professioni assimilate
  • Biochimici
  • Biotecnologi
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze biologiche

Prova Finale

Per il conseguimento della laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche è prevista una tesi sperimentale originale condotta dallo studente sotto la guida di un docente, di norma appartenente al corso di laurea Magistrale, che svolge la funzione di relatore della dissertazione.
Detta Tesi riguarderà i risultati di una ricerca a carattere sperimentale inerente le tematiche che caratterizzano il Corso di Laurea. Di norma il lavoro sperimentale viene svolto presso l'istituto di ricerche Biogem; il lavoro di tesi può anche essere svolto, con l'accordo del Consiglio di Corso di Laurea, presso laboratori di ricerca di Enti pubblici o privati esterni all'Università.
La tesi dovrà essere presentata in forma scritta e la successiva discussione orale e pubblica di tale elaborato (esame di laurea) avrà luogo di fronte ad una commissione a tal fine nominata.

Consulta la Disponibilità delle Tesi ed il Calendario delle Sessioni di laurea.
La valutazione in centodecimi delle attività formative, espressa in trentesimi nei singoli esami, sarà ottenuta facendo la media pesata per i CFU di ogni insegnamento.

Dipartimento di Scienze e Tecnologie

  • ✎ via Port'Arsa, 11 82100 Benevento
  • ☏ +39.0824.30.51.70-Direzione (Gabinetto Direttore)
  • ☏ +39.0824.30.51.09-Direzione (tirocini, tesi)
  • ☏ +39.0824.30.51.29/19-Ufficio Didattico (test ingresso, esami)
  • ☏ +39.0824.30.51.36/28/08-Ufficio Laboratori e Supporto Didattico
  • ☏ +39.0824.30.51.22-Segreteria Amministrativa
  • ☏ +39.0824.30.51.44-Segretario Amministrativo
  • ☎ +39-0824.23013 (fax)
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PEC)
  • come raggiungerci